DOLORE

(pubblicata in Viaggi di Versi 17)

Cuore mio che tremi,
capisci ora cosa significa Dolore?
Il mio pensiero si perde
in un oceano di pianto, amaro.
La mia anima si sente sola.
Adesso ha smesso di volare,
adesso ha smesso di ridere.
Tremo. Profondamente.

Provo a respirare.
Non trattenere il fiato,
non opprimere le tue lacrime!
Il mio cuore sta per scoppiare,
il mio respiro è sempre più affannoso,
sofferente, triste;
non posso reagire.
E piango.

Poi una sensazione,
un dubbio fatale che mi angustia:
sono io che voglio te, oh Dolore,
per un oscuro desiderio di sofferenza,
per una indecifrabile voglia
di solitudine?
E dov’è, allora, la mia Libertà?
Dove sei Amore?
Penso a Dio. E taccio.

FABRIZIO CELLI, ROMA 07/06/2010

torna indietro


Comments