Immagini e Storia di Roma

  1. 1
  2. 2
  3. 3
Sette Colli
I sette colli
By Renata3 [GFDL or CC BY-SA 4.0-3.0-2.5-2.0-1.0], via Wikimedia Commons
Secondo la tradizione, Roma fu costruita sopra sette colli, la cui identificazione si perde nella storia delle origini della città. Di certo l'identificazione dei sette colli si accompagnò, modificandosi, con l'espansione della città, dalla Roma raccolta attorno al suo nucleo originario, la Roma quadrata, a quella che raggiunse la massima espansione nel periodo imperiale, tanto che ai tempi di Costantino, tra i sette colli si comprendevano il Vaticano ed il Gianicolo, e non il Quirinale ed il Viminale. I sette colli in foto sono quelli riportati da Cicerone e Plutarco.
Colosseo
Il Colosseo
Il Colosseo, denominato dai Romani "Anphitheatrum Flavlum", è un anfiteatro che può contenere fino a 50.000 spettatori. La sua costruzione inizia nel 72 d.c. per opera dell'imperatore Vespasiano. Fu poi inaugurato nell'80 d.c. da Tito. Il Colosseo venne costruito per dare a Roma un luogo degno della fama dei suoi giochi gladiatorii, prima svolti nell'edificio in legno fatto costruire da Nerone nel Campo Marzio dopo che l'anfiteatro di Tito Stanlio Tauro andò distrutto nell'incendio del 64 d.C..
parco savelli in una sera di primavera
Il Cuppolone
La Basilica di San Pietro è situata nella Città del Vaticano. La Basilica come oggi la vediamo, con la cupola che svetta imponente e la piazza che sembra accogliere i tutti i fedeli del mondo nell'abbraccio della Madre Chiesa, è opera dei più insigni architetti del Rinascimento e del Barocco (Bernini, Michelangelo...), e poggia sulle fondamenta della basilica costantiniana, durata oltre mille anni e che a sua volta verteva su un'area sacra di mausolei pagano-cristiani.
castel sant'angelo
Castel Sant'angelo di notte
Castel Sant'Angelo (o Mole Adrianorum o "Castellum Crescentizi" nel X-XII sec.), detto anche Mausoleo di Adriano, è collegato al Vaticano con un corridoio fortificato. Il castello è stato radicalmente più volte modificato in epoca medioevale e rinascimentale. È situato sulla sponda destra del Tevere, di fronte al pons Aelius (o ponte Sant'Angelo).
Impero
Roma Imperiale
I Fori Imperiali sono una serie di piazze monumentali edificate tra il 46 a.C. e il 113 d.C. nel cuore di Roma. Di essi non fa parte il Foro Romano, cioè la vecchia piazza repubblicana, che risale all'età regia (VI secolo a.C.) e che era stata per secoli il centro politico, religioso ed economico della città, ma che non ebbe mai un carattere unitario.
Trevi
Fontana de'Trevi
La fontana di Trevi è la più grande e famosa fontana di Roma. Chiunque vi getti una monetina, rigorosamente volgendo le spalle alla fontana, costringere il destino a riportarlo a Roma. Una fontanella sul lato sinistro, invece, detta 'fontanina degli innamorati', assicura a coloro che vi bevono eterna fedeltà.
Vittoriano
Il Vittoriano
Il nome deriva da Vittorio Emanuele II, primo re d'Italia. Alla sua morte, nel 1878, si volle innalzare un monumento che celebrasse il Padre della Patria e il Risorgimento. Il complesso monumentale venne inaugurato da Vittorio Emanuele III il 4 giugno 1911, al culmine dell'Esposizione Internazionale per i cinquanta anni dell'Italia unita. Sotto la statua della Dea Roma, è stata tumulata, il 4 novembre 1921, la salma del Milite Ignoto, in memoria dei militari caduti in guerra di cui non si conosce il nome o il luogo di sepoltura.
centro storico
Il Centro Storico
La data della fondazione di Roma è stata fissata al 21 aprile dell'anno 753 a.C. (Natale di Roma) dallo storico latino Varrone, sulla base dei calcoli effettuati dall'astrologo Lucio Taruzio. Il mito racconta di una fondazione avvenuta ad opera di Romolo, discendente dalla stirpe reale di Alba Longa, che a sua volta discendeva da Silvio, figlio di Lavinia e di Enea, l'eroe troiano giunto nel Lazio dopo la caduta di Troia.
San Pietro
San Pietro
Gli architetti della basilica:
- dal 1506 Bramante e Giuliano da Sangallo
- dal 1514 Raffaello, con Giuliano da Sangallo e Antonio da Sangallo il Giovane
- dal 1520 Antonio da Sangallo il Giovane, con Baldassarre Peruzzi
- dal 1546 Michelangelo
- dal 1564 Pirro Ligorio e Jacopo Barozzi da Vignola
- dal 1573 Giacomo Della Porta con Domenico Fontana
- dal 1603 Carlo Maderno
- dal 1629 Gian Lorenzo Bernini
Pantheon
Il Pantheon
Il Pantheon ("tempio di tutti gli dei") è un edificio di Roma antica, in stile classico, costruito come tempio dedicato alle divinità dell'olimpo. Fu fatto ricostruire dall'imperatore Adriano tra il 118 e il 128 d.C., dopo che gli incendi del 80 e del 110 d.C. avevano danneggiato la costruzione precedente di età augustea. L'occhio centrale (nella cupola), unica sorgente di luce, corrisponde al sole, che illumina tutto l'edificio.
Rupe tarpea
La Rupe Tarpea
Ai tempi di Romolo, la giovane vestale, figlia del custode dell'arx capitolina Spurio Tarpeo, tradì la città ed aprì le porte di Roma ai Sabini, chiedendo in cambio preziosi bracciali e anelli d'oro. Una volta arrivati sul Campidoglio, però, i Sabini la uccisero con i loro pesanti scudi e la gettarono poi dalla rupe, sulla parte meridionale del colle. Da allora la rupe prese il nome di rupe Tarpea e fu utilizzata nei secoli per uccidere i traditori della patria.
Giulio Cesare
Giulio Cesare - Fori Imperiali
Gaio Giulio Cesare (Roma, 13 luglio 101 a.C. o 100 a.C. – Roma, 15 marzo 44 a.C.) fu dictator di Roma alla fine del 49 a.C., nel 47 a.C. e nel 46 a.C.. Dal 44 a.C. fu dittatore perpetuo. È stato ritenuto da alcuni storici a lui contemporanei il primo imperatore di Roma. Con la conquista della Gallia estese il dominio della res publica fino all'oceano Atlantico e al Reno; pinvase la Britannia e la Germania e combattè in Spagna, Grecia, Egitto, Ponto e Africa.
  1. 1
  2. 2
  3. 3